Cover sito intervista Paolo Fabbri

Il team DotEnv: Paolo Fabbri, esuberanza e intraprendenza

Paolo Fabbri è l’account manager di DotEnv; una laurea in Economia, conseguita presso l’Università degli Studi di Ferrara, gli ha permesso di sviluppare una spiccata capacità di analisi.

Parlare con lui è una vera e propria esperienza: dotato dell’ars oratoria, travolge il suo interlocutore portandolo a riflettere anche sui piccoli aspetti della vita lavorativa e quotidiana.

La gestione dei clienti è affidata a Paolo proprio per queste sue caratteristiche uniche all’interno del team, certi che possano essere da traino per creare una relazione con le persone. Proviene dal settore finanziario e questo suo pregresso esperienziale si riflette nella capacità di relazionarsi con le persone. A volte è un fiume in piena, il che rispecchia totalmente il motto che ha scelto per descriversi: “Se tutto è sotto controllo, stai andando troppo piano”, massima del pilota Mario Andretti. Paolo è infatti avido di sapere e affascinato dal settore IT. Affianca Simone per questa sua spiccata curiosità per tutto ciò che riguarda il mondo tecnologico, con un’attitudine che gli permette di costruire offerte ragionate dal punto di vista dell’utente. Non essendo “smanettatore” come si auto definisce, il suo approccio è pratico e funzionale alla performance, abbinandosi perfettamente alla parte tecnica.

All’interno di un’azienda, a metà tra la vendita e l’assistenza clienti, l’Account Manager si occupa del portafoglio clienti e ne gestisce le relazioni con l’azienda in particolare dal punto di vista commerciale. Significa quindi che fornisce assistenza in merito alla relazione commerciale, curando la soddisfazione del cliente e la sua fidelizzazione.

L’obiettivo del suo operato è di far crescere il fatturato derivante dal cliente stesso, proponendo nuovi prodotti e trovando le chiavi di lettura per sviluppare l’attività dell’azienda e allo stesso tempo del cliente, individuando ogni possibilità di business. Per raggiungere l’obiettivo deve quindi conoscere bene i clienti, al punto da costruire per loro offerte adatte alle esigenze: a maggio ragione in una realtà come quella di DotEnv, che non ha prodotti predefiniti, ma realizza ad hoc i progetti, sulla base delle realtà con le quali si confronta.

Da luglio Paolo è papà di Tessa, esperienza che gli ha cambiato la vita al punto che fra dieci anni non riesce ad immaginarsi in altra situazione se non in viaggio con sua figlia.

Una personalità eclettica e complessa che si unisce bene al team tecnico: avendo appunto i tecnici delle menti particolarmente schematiche, l’esuberanza di Paolo fa da bilanciere e crea un ambiente rilassato nel quale confrontarsi e scherzare.

State certi che quando Paolo manca, il silenzio è assordante!