Gestione spese di trasferta

Rosetti Marino Group rappresenta una delle maggiori realtà industriali offshore di Ravenna con circa 400 milioni di fatturato e 1.200 dipendenti e sedi in tutto il mondo.

Con una storia di oltre 30 anni di esperienza, il Gruppo ha implementato internamente vari software per la gestione dei diversi aspetti aziendali, tra i quali la gestione della richiesta dei propri dipendenti dei rimborsi relativamente le spese di trasferta e l’approvazione delle stesse da parte del personale abilitato.

Richiesta > ottimizzazione della gestione delle richieste e approvazioni tramite un unico applicativo. 

In questo contesto, dopo una prima analisi, abbiamo trovato un quadro complessivo delineato da:

  • Cinque diversi software desktop dedicati alla gestione di uno specifico aspetto di trasferta (richiesta prenotazione aerei, traghetti, carte di credito, alloggi, etc.);
  • Gestione della richiesta e della sua approvazione (o rifiuto) per ogni applicativo;
  • Accessi LDAP (su più Active Directory) e su stack windows Windows Server, IIS e MSServer;
  • Content manager per la gestione degli allegati;
  • Sistema di messaggistica per richieste di dettagli e chiarimenti.

Cinque software, in un’unica app. 

Una soluzione tangibile e attuale che ottimizza i tempi di gestione e di richiesta.

LA SOLUZIONE

A volte la semplificazione è la parte più difficile, ma qui ci siamo riusciti.

Soluzione > un’app che effettua richieste ad un sistema basato ad api, sviluppato da DotEnv, che gestisce il traffico delle richieste astraendo il software di destinazione.

Per facilitare l’uso dell’app da parte dei dipendenti abilitati, abbiamo pensato fosse utile un sistema di controllo biometrico per l’accesso e notifiche push per gli avvisi sia di nuove richieste che di nuovi messaggi.

In base al ruolo aziendale e al dominio dell’utente, la app cambia il proprio aspetto in termini di funzionalità abilitata e dati mostrati.

Una soluzione semplice e attuale per superare un problema reale di usabilità e tempi lunghi di attesa. 

SIAMO PARTITI DA

Siamo arrivati a